CONDIVIDI

È iniziato oggi, a Torbole sul Garda (TN), il Campionato Europeo Ufo 22 del 2017.

Questa mattina, presso il Circolo Vela Torbole, alle 9:30 si è tenuto lo skipper meeting.
A seguire, nelle acque del Garda Trentino, i 26 partecipanti si sono dati battaglia sotto gli occhi del Comitato di Regata presieduto da Giorgio Salvadori, affiancato da Paolo Ceschini, Gianni Lucchi, Paola Angeli e Roberto Girardi.

Al termine della prima giornata, con tre prove disputate, vediamo in vetta alla classifica l’Ufo Austriaco AUT 114, di Florian Raudaschl, seguito al secondo posto da GER 047 di Joechen Haeberlen e al terzo posto da Turboden, ITA 96, di Riccardo Groppi.

Sono state portate a termine le tre prove previste per la giornata odierna, tutte molto stimolanti per i regatanti. Le prove sono state accompagnate da una bella Ora da sud che ha reso i bordi per nulla scontati.
La giornata è stata all’insegna della sportività. Tutte le partenze sono state regolari e, solo all’avvio dell’ultima prova, é stata issata la bandiera X per alcune barche, che sono regolarmente rientrate.
Gli austriaci dell’Attersee si sono distinti per un bordeggio perfetto nelle prime due prove, ma anche i tedeschi di GER 047 sono riusciti a non perdere acqua e hanno guadagnato un meritato secondo posto.
Un sussulto d’orgoglio degli italiani emerge dalle scelte tattiche di Mojito che si classifica primo nell’ultima prova della giornata.
Per domani sono previste altre tre prove, con l’entrata dello scarto alla quarta. La gara, quindi, è ancora aperta.

Questa sera, a partire dalle 18:30, nel piazzale del Circolo Vela Torbole, verrà offerto un aperitivo a base di prodotti tipici.

Il Campionato Europeo della classe Ufo 22 del 2017 si concluderà domenica, con le ultime prove e la premiazione presso il Circolo Vela Torbole, che si è occupato dell’organizzazione della manifestazione.