CONDIVIDI

Mia Milù dell’armatore Antonio Confalonieri con al timone Davide Bianchini e alla tattica e scotte Cesare Claudani vince la 65ma Centomiglia del Garda classe Ufo22.

Regata impegnativa questa Centomiglia 2015  caratterizzata da condizioni meteo al limite per tutto il giorno che hanno messo alla prova equipaggi e imbarcazioni  causando molti ritiri e problemi in tutte le classi.

Ma veniamo ai fatti , partenza alle 8.30 con onda e Peler 20 sui nodi circa , è subito battaglia tra gli ufetti, alla boa di Navene girano primi  Ita115 Dadeli , secondi Ita106 Wet&Pretty e terzi Ita007  MiaMilù che soffre nella salita di bolina per l’equipaggio molto leggero .
Issando il gennaker le cose però cambiano con un Peler in leggero calo 10-15 nodi e con buone scelte tattiche verso il Prà  Mia Milù riesce a posizionarsi in testa ; nel frattempo il cielo schiarisce e il Peler ricomincia a spingere oltre i 30 nodi  …  Turboden  parte all’attacco ma Mia Milù riesce a mantenere concentrazione e gira prima al cancello di Bogliaco .
La poppa fino a Desenzano, sempre con peler che non molla, è una “galoppata” a 16-18 nodi in planata e i nostri ufetti  in queste condizioni si confermano imbarcazioni decisamente divertenti, sportive e veloci.
Da questo momento Mia Milù incrementa il distacco sugli avversari che manterrà fino all’arrivo a Bogliaco  realizzando anche un ottimo tempo di 08 hh 38min, secondo Wet&Petty, terzo Dadeli e quarto Turboden.

Complimenti a tutti gli equipaggi ! 

Alleghiamo

CLASSIFICA_centomiglia_2015