CONDIVIDI

Seconda giornata per il Campionato Nazionale Ufo 22 a Brenzone

Quattro barche in quattro punti. E’ la fotografia della seconda giornata del Campionato Nazionale Ufo 22 che si sta svolgendo a Brenzone, sul Garda Veneto, da ieri e che si concluderà domani con l’assegnazione del tricolore, uno dei titoli più importanti previsti dalla Classe. A contenderselo sono in quindici agguerritissimi e, dopo le sei prove disputate, i giochi, per i primi quattro in classifica, sono davvero ancora tutti decisamente aperti. Stabile in testa resta Turboden di Paolo Bertuzzi con Checco Barbi al timone e Lorenzo Borrello alle scotte. Partono non con la solita verve standard ma recuperano subito dopo mettendo in archivio la seconda giornata con un margine di tre punti sui diretti inseguitori. Bianchini e compagni su Mia Milù, infatti, non mollano ma devono dividere la piazza con Mojito che recupera una posizione e sorpassa, anche se per una lunghezza soltanto, il presidente di Classe Giorgio Zorzi su Blue Moon.

Mia Milù, di Toni Confalonieri, con Cesare Togni, inizia alla grande per poi mettere a segno due parziali non proprio sorprendenti tanto che uno entra dritto nello scarto. Mojito invece, lo scafo di Nicolò Passeri con Albino Accatino al timone, sfrutta per un paio di volte meglio di tutti le piccole torsioni dell’aria entrando in fase prima degli avversari e facendo registrare sempre posizioni da podio. Un’aria che oggi ha soffiato più debole, intorno ai 7 nodi, e che ha premiato le scelte in centro lago.

Ottima l’organizzaione del Circolo Nautico Brenzone e graditissimo lo spiedo diretto da Leonardo Ricci che oggi con la sua Ma Ma entra nella top ten.

Domani sono previste altre due prove a partire dalle ore 13.

Classifica dopo 6 prove:

  1. Turboden – Francesco Barbi – 1 (5) 1 5 2 1 tot. 10
  2. Mia Milù – Davide Bianchini – 2 4 2 1 (6) 4 tot. 13
  3. Mojito – Albino Accatino – (5) 2 4 3 1 3 tot. 13
  4. Blue Moon – Giorgio Zorzi – 3 1 (7) 2 3 5 tot. 14
  5. Freedom – Remo Capitanio – (6) 6 3 4 4 6 tot. 23
  6. Era Ora – Pasquale Errico – 7 8 9 6 (10) 2 tot. 32
  7. Flò – Roberto Delaini – 8 (10) 5 9 7 7 tot. 36
  8. Swet&Pretty – Raffaele Gugole – (ocs) 3 6 10 9 11 tot. 39
  9. Dumbo – Alessandro Lotto – 4 7 12 (13) 11 9 tor. 43
  10. Ma Ma – Leonardo Ricci – (12) 11 8 7 5 12 tot. 43