CONDIVIDI

Sorpasso incredibile dello scafo armato dal Cantiere Terra e Mare che a Viareggio si aggiudica il titolo nazionale Ufo 22 scalando tre posti in classifica.

 

Per due giornate e cinque prove ha ricoperto la posizione scomoda della medaglia di legno poi, oggi, ha deciso di giocarsi il tutto e per tutto come non ci fosse un domani e con tre piazzamenti a zero punti ha scalato la classifica overall del Campionato Nazionale Classe Ufo 22 fino alla vetta. Il (quasi) miracolo è opera di Incubo, lo scafo armato dal cantiere Terra e Mare, con Valerio Galati al timone, Francesco Mastrogiacomo tailer, entrambi campioni in carica Match Race Under 23, e il patron Roberto Benedetti alla tattica. A Viareggio, nella tre giorni dedicata alla conquista del tricolore e della bandiera gialla di leader della Terra e Mare Cup, al suo primo appuntamento stagionale, i quindici Ufetti in gara hanno fatto, ancora una volta, vedere la competitività che li contraddistingue con il podio racchiuso in una sola lunghezza di distanza. Tre primi oggi dunque per Incubo che in ogni manche ha gridato la parola d’ordine “recupero”. Metri su metri macinati ad annullare distacchi alcune volte anche importanti. Chiamate puntuali e il gioco è fatto. A farne le spese Mia Milù di Antonio Confalonieri che ha affidato la barra a Davide Bianchini forte del tricolore appuntato dal 2014 sulla maglia con a bordo Cesare Togni. Un bel campionato il loro, un sogno quasi a portata di mano, infranto all’ultimo metro perché i punti sono uguali ma i parziali premiano Benedetti & Co., ed è Incubo. E a chiudere un podio fortissimo c’è Blue Moon Econova. Il Presidente di Classe Giorgio Zorzi, con il fratello Michele e Mara Trimeloni, campionessa europea in carica, si vedono sfuggire il titolo per un punto soltanto. Turboden di Paolo Bertuzzi, Checco Barbi al timone e Lorenzo Borrello, leader della prima ora, paga una tattica poco accorta che fa tirare il bordo lungo verso la Capannina. La classifica owner driver corinthian vede in prima posizione Pasquale Errico (sesto in overall) su Era Ora, con Roby Bianchini tailer e Simone Dondelli alla tattica, seguito da Flò di Roberto Delaini e Spina nel fianco di Giuseppe Caramatti.

Gli Ufo scenderanno in acqua a Sarnico per la seconda tappa Terra e Mare Cup dal 15 al 17 maggio.

 

Classifica finale dopo 8 prove e 2 scarti:

  1. Incubo – 6 5 4 2 2 1 1 1 tot. 11
  2. Mia Milù – 4 2 1 3 1 2 2 4 tot. 11
  3. Blue Moon – 2 1 3 1 5 4 3 2 tot. 12
  4. Turboden – 1 3 2 4 3 3 4 3 tot. 15
  5. Dama bianca – 5 4 6 6 dnf 8 5 5 tot. 31
  6. Era Ora – 12 6 8 9 7 6 6 6 tot. 39

…seguono altre 10 imbarcazioni.