CONDIVIDI

Nelle acque di Torbole sul garda trentino, si è chiuso oggi il Campionato Europeo Ufo 22 del 2017, che ha visto confermare la leadership assoluta dell’Ufo austriaco AUT 114.  Il campionato nazionale è stato organizzato e ospitato dal Circolo Vela Torbole (TN), il programma definito in collaborazione tra la classe Ufo 22 e la classe olimpica dei Tempest.

Al termine della terza e ultima giornata di regate, la classifica definitiva conferma il primo posto dell’olimpionico e velaio Florian Raudaschl su AUT 114, che aveva dominato le prove delle prime due giornate della competizione, e il secondo posto di GER 47 di Joechen Haeberlen, al terzo posto, invece, risale in classifica Mojito, di Nicolò Passeri.
Seguono il podio, rispettivamente al quarto e quinto posto, Freedom di Remo Capitanio e l’ufo austriaco AUT 44, timonato da Uwe Jens Kelderbacher.

Nonostante le condizioni meteo della mattinata, oggi sono state disputate tutte e tre le prove previste, una con vento da nord e due con vento da sud. L’europeo si conclude quindi con 8 prove disputate correttamente.
La mattinata si è aperta con poche aspettative a causa di condizioni meteo precarie, con pioggia leggera e nubi diffuse, poi verso le 11 il cielo si è aperto e il vento ha iniziato a soffiare da nord a 12/15 nodi, rendendo possibile lo svolgimento della prima prova, caratterizzata da forti raffiche di vento provenienti da tutte le direzioni.
Anche la seconda prova è iniziata con vento da nord, ma a metà del secondo lato il comitato di regata è stato costretto ad annullare la prova per l’arrivo di una forte Ora da sud e riposizionare il campo di regata.
La seconda e la terza prova si sono svolte con vento da sud che ha permesso ai regatanti, specialmente nel corso della seconda prova, di fare delle belle planate.
Tutte le prove sono state molto combattute e si sono potuti vedere dei giri di boa davvero spettacolari.

Le premiazioni si sono svolte presso Circolo Vela Torbole (TN) che ha offerto ai presenti un rinfresco di saluto.

Ieri sera, alla cena a cui hanno partecipato gli armatori è stato inoltre comunicato il cambio di presidenza della classe: Giovanni Pezzoni è il nuovo presidente della classe Ufo22.

«Dopo 18 anni di presidenza ho deciso di dare le dimissioni, per lasciare posto a nuove energie – questo il commento del presidente uscente Giorgio Zorzi – come abbiamo comunicato ufficialmente ieri sera, alla cena a cui hanno partecipato gli armatori, presso il ristorante del Circolo Vela Torbole, il nuovo presidente eletto dal consiglio è Giovanni Pezzoni. Lascio nelle sue mani ed in quelle di Willi Bair, Richard Buchecker, Sebastian Graba la classe. Sono molto contento perchè l’ultimo europeo della mia presidenza si è svolto con una così bella e ricca partecipazione!»

Tanti i nomi importanti che hanno partecipato al campionato europeo: su Dumbo l’ex campione del mondo e olimpionico Roberto Benamati; su Ciaparat il  pluricampione nella classe Contender,  Giovanni Bonzio; su Giò, Simone Dondelli di Quantum Sail alla tattica della giovane timoniera slovena Lara Poljsak, Giorgio Zorzi, ex presidente della classe nonché campione italiano 2017, al timone di GMT Econova e Giovanni Pezzoni, neo-presidente della classe, con Ronin.

È stato un bel campionato, connotato da una grande partecipazione e da un clima festoso e di grande concordia sia a terra che in acqua… arrivederci al prossimo europeo!